“Pace ed economia a misura d’uomo: i valori del Manifesto di Assisi per un mondo più sostenibile”: mercoledì 27 il convegno di Banca Campania Centro e Symbola

Un momento di confronto e di riflessione sulla necessità di un deciso cambio di rotta per costruire un mondo migliore e più sostenibile sotto tutti i punti di vista. È stato questo il focus di “Pace ed economia a misura d’uomo: i valori del Manifesto di Assisi per un mondo più sostenibile”, un convegno tenutosi presso l’auditorium della Parrocchia San Gregorio VII di Battipaglia.

L’iniziativa è stata promossa dalla Fondazione Cassa Rurale Battipaglia e Banca Campania Centro, in collaborazione con la Fondazione Symbola. L’incontro si è aperto con i saluti istituzionali da parte dei vertici della BCC, il parroco della chiesa san Gregorio VII don Michele Olivieri, la sindaca di Battipaglia Cecilia Francese e il vicesindaco di Battipaglia, nonché assessore al bilancio, Maria Gabriella Catarozzo.

Il presidente Camillo Catarozzo ha ricordato che: “La genesi di questo incontro parte dalla nostra adesione al manifesto di Assisi. La sinergia con la Fondazione Symbola ha confermato la nostra voglia di portare avanti sempre un'identità delle nostre comunità che sia importante”. 

Durante il convegno sono intervenuti anche Antonia Autuori, presidente della Fondazione Comunità Salernitana, il promotore della Fondazione Symbola Angelo Paladino e padre Enzo Fortunato, che ha parlato di pace e sostenibilità e mandato proprio un messaggio alle tante persone che soffrono a causa del conflitto in Ucraina: “Abbiamo ascoltato il rumore delle sirene. Volevamo abbracciare mamme e papà ma abbiamo trovato volto impietriti. Il viaggio in Ucraina mi ha lasciato un senso di amarezza.  Spero si possa raggiungere la pace”

Dopo il convegno, padre Fortunato ha celebrato anche una Santa Messa che ha rappresentato proprio un momento solenne di pace e serenità in un periodo storico così difficile. 

279184377_2525555210912017_5357420961886844471_n.jpg