Il progetto di valorizzazione turistica “Olevano sul Tusciano: Destinazione Turistica”, nato da un’idea della Fondazione Cassa Rurale e di Banca Campania Centro e donato al comune di Olevano per creare un’offerta turistica capace di valorizzare al meglio il patrimonio culturale unico al mondo della grotta di San Michele e tutti gli attori del territorio olevanese, è entrato nella sua fase centrale e sta apportando risultati concreti.

Dopo la prima fase progettuale, coadiuvata dal professore Rosario d’Acunto, esperto in offerta turistica che la Fondazione ha scelto per coordinare le varie tappe, sono tante le azioni messe in campo per dare forma concreta al progetto che dovrà portare alla creazione di un’offerta turistica unica capace di coinvolgere tutte le realtà presenti sul territorio olevanese. 

Un’offerta turistica da proporre poi a tour operator come “Genius Loci”, agenzia che dal 2001 lavora per far conoscere le bellezze del Belpaese, concentrandosi soprattutto sul trekking e sul turismo esperienziale, e che lo scorso 7 novembre ha incontrato gli operatori olevanesi. Un incontro organizzato presso la Sala consiliare della frazione Ariano di Olevano che ha fornito molti spunti da cui partire. I referenti dell’agenzia hanno invitato i presenti a valorizzare i sentieri montani già presenti per creare un percorso unico e suggestivo.

Ma le iniziative proposte dalle strutture ricettive non si fermano qui. Per concretizzare ulteriormente l’offerta turistica, punto finale del progetto donato dalla Fondazione Cassa Rurale, primo partner delle strutture ricettive e gastronomiche presenti sul territorio, si è pensato di avviare una fruttuosa collaborazione con Legambiente Turismo e il suo referente regionale Adriano Guida, coinvolgendo anche la “Slow Food Condotta dei Picentini” con la sua fiduciaria Patrizia Della Monica. Con le strutture, è iniziato un percosso di affiancamento per la qualificazione dell’offerta secondo la strategia di Slow Food “Buono, Pulito e Giusto”, pensando ad attività di formazione e di recupero del patrimonio identitario enogastronomico.

In occasione delle festività natalizie, poi, sono partite due proposte che valorizzano al meglio le eccellenze enogastronomiche olevanesi: la “vetrina del territorio” e la “cassetta delle tipicità”. La “Cassetta delle Tipicità” è una vera e propria confezione formata da una serie di prodotti tipici locali che il turista potrà scegliere per comporre la propria, gustosissima, idea regalo. La vetrina, invece, verrà allestita nei B&B olevanesi dove i turisti potranno ammirare le tipicità del territorio.

Azioni capaci di mettere insieme realtà diverse, tanti pezzi di un unico puzzle che dovrà portare alla creazione di un’offerta turistica completa. Un’offerta turistica voluta fortemente dalla Fondazione Cassa Rurale che, grazie al progetto “Olevano sul Tusciano: Destinazione Turistica”, è stata il motore primo di questo processo di connessione tra eccellenze olevanesi che, cooperando, daranno insieme nuovo impulso al loro territorio.

 

 

© 2018 Fondazione Cassa Rurale Battipaglia - Piazza A.De Curtis 1/2 Battipaglia (SA) 84091 C.F: 91061600655- Sito creato da TAGS SOC. COOP.